Prove di accertamento finale

FESTIVAL DEGLI ATTI UNICI: progetto a cura di Pino Petruzzelli

Teatro in classe

La cattedra piena di libri: poesia, teatro, prosa... 
Ogni ragazzo sceglie uno dei libri, legge. 
Dallo zaino tira fuori un foglio bianco e una penna. 

Pensa. 
Scrive. 
Ogni ragazzo ha scritto un monologo teatrale. 
É lui l'autore. 
Per ogni testo ci sarà un regista e un attore diverso dal drammaturgo. 
Ogni ragazzo si confronta con il ruolo del drammaturgo, del regista, dell'attore e del compositore della colonna sonora. 
Il risultato sarà un insieme di ATTI UNICI, unici come unico é ognuno di noi. 
Così il teatro entra tra i banchi di scuola nelle classi 2B e 2G del Liceo Sandro Pertini di Genova. 
Il Teatro in Classe rappresenta un modo nuovo di intendere l'apprendimento. Non c'è niente di preconfezionato in ciò che gli studenti impareranno perché partiranno dallo scegliere tra tante proposte di libri che spaziano dalla poesia alla sociologia, dalla psicologia alla letteratura, a partire da quello che gli interessa. 
Scrivere a partire da quello che stimola in loro il libro che sfogliano, gli insegna a scrivere pensando, trasformando la loro passività di quando sentono e basta le parole dell'insegnante, in momenti di poiesis in cui diventano artefici del proprio apprendimento. Vedere, poi, i loro pensieri scritti in musica o in prosa, diventare racconto teatrale, gli garantisce di essere conosciuti  facendosi  ri-conoscere  sul palcoscenico della vita. 

Elisabetta Battista

 

Guarda il video!

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo.