Noticias de Avellaneda - Argentina

Argentina 

I primi 10 giorni in Argentina (19/07/18-29/07/18).
La nostra avventura è iniziata giovedì 19 luglio quando, nel primo pomeriggio, abbiamo preso l'aereo per Roma Fiumicino. Dopo numerosi cambi, tra aerei e bus, siamo giunti alle 21.00 circa (ora locale) del 20 luglio ad Avellaneda.
Le nostre famiglie argentine ospèitanti ci hanno accolto con bandiere,striscioni e regali davanti al Comune. Avendo il fine settimana libero per stare in famiglia abbiamo potuto passare del tempo con loro per iniziare a conoscerli. Subito eravamo frastornati sia dall'accoglienza così calorosa,  ma soprattutto dal primo approccio con lo spagnolo che in famiglia tutti parlano velocissimo. Tuttavia la loro gentilezza e disponibilità ci ha  fatto subito ambientare.
Lunedì 23 luglio siamo andati al comune di Avellaneda dove ci è stato illustrato il programma dello scambio e dove abbiamo conosciuto il senatore, il sindaco e Fabricio, il nostro referente, che ci ha accompagnato a visitare la Città di Avellaneda stessa.
Nei giorni seguenti abbiamo scoperto come sono le modalità scolastiche in Argentina, tutto molto differente dall'Italia. Per esempio: la mattina alle 7.30 prima delle lezioni tutti gli alunni cantano l'inno nazionale guardando la bandiera che si innalza al cielo, dopo recitano una preghiera tutti insieme e salutano il preside. Gli studenti devono indossare l'uniforme e le ragazze hanno l'obbligo di tenere i capelli legati. Inoltre molte classi (e di conseguenza alcuni di noi) svolgono le lezioni solo al pomeriggio mentre altre la mattina.
Stiamo imparando molto da queste giornate nel nostro ruolo di veri e propri alunni argentini. Quando non abbiamo lezione (la mattina per chi va a scuola il pomeriggio e viceversa) facciamo un corso di spagnolo nel centro culturale dove, con un docente specializzato, abbiamo appreso le tecniche basilari del tango (siamo tutti negati...).
Nella stessa settimana abbiamo visitato le città di Santa Fé e Rosario, molto più grandi di Avellaneda. Abbiamo visitato il "monumento a la Bandera", il più grande acquario di acqua dolce del sud America e la casa del governo (senato e camera dei deputati) della provincia di Santa Fé accompagnati da quattro senatori.
Per concludere in bellezza questi due giorni e tutta la settimana abbiamo scoperto, a bordo di un catamarano, il secondo fiume più lungo del sud America, il Rio Paranà.
Aspettiamo con ansia che arrivi giovedì poiché è il giorno in cui partiremo per le maestose "Cascate di Iguazù".
Dopo una sola settimana a contatto con le famiglie la scuola e i fratelli/sorelle argentini anche il nostro spagnolo è molto migliorato.
Capiamo tutto e riusciamo a sostenere conversazioni. Insomma, abbiamo l'aria di italiani d'Argentina....
Ilaria Marasso 3F
Rayane Brena 3M
 

Guarda le foto!

 
Guarda il video!
 
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo.