Adotta scienza e arte nella tua classe

Adotta scienza e arte nella tua classe

Due classi del liceo Pertini, guidate dai docenti proff. Sara Arena, Mary Scarsi e Roberto Vallarino, stanno partecipando  al progetto “Adotta scienza e arte nella tua classe”.

Il concorso regolamenta di produrre un’immagine iconica contrassegnata da una frase slogan; ogni opera, pertanto, presenta una frase di non oltre 140 caratteri.

I lavori sono stati spediti all’Ente “Esplica no profit”, il quale li mette in rete per essere votati:  una parte di voti spetta ad una giuria ed una parte agli studenti, che attraverso i loro “like” possono scegliere il lavoro più interessante.

Quindi… STUDENTI DEL PERTINI collegatevi al sottostante link e

IndicatoreVOTATE!!


 

La classe 2M, con gli alunni Michela Politi e Chiara Xheka, sotto la supervisione della professoressa Mary Scarsi, ha scelto una frase di René Magritte: “Uno studioso al microscopio vede molto di più di noi. Ma c’è un momento, un punto, in cui anch'egli deve fermarsi. Ebbene, è a quel punto che per me comincia la poesia.”

René Magritte, fa parte del movimento Surrealista, il quale fonda la propria poetica su il “sogno”, in seguito alla pubblicazione nel 1899 da parte di S. Freud de “L’interpretazione dei sogni”.

Magritte non lascia mai indifferente lo spettatore, le immagini partorite da questo pittore mostrano sempre situazioni paradossali, catturano l’immaginazione creando spesso meraviglia e a volte inquietudine, in ogni caso costringono lo spettatore ad aprire la mente e ad andare oltre le convenzioni visive, insomma ad essere più libero.

Le studentesse della Michela Politi e Chiara Xheka, partendo da due opere dell’artista, “Le blanc seing” e “La condizione umana”, si sono divertite a svelare gli inganni visivi di Magritte o forse a crearne altri; la tecnica usata è il pastello colorato.

Alcuni alunni della 4C, Monteleone Carola, Navarte Mayra, Orioni Veronica, De Domenico Rebecca, invece, sotto la guida del prof. Roberto Vallarino, hanno preso in considerazione una frase di Cartesio "La musica ha lo scopo di divertire e di suscitare in noi diversi sentimenti", mentre altri sempre della 4C, Di Meo Carola, Gini Francesca, Tanca Asia, Costi Alessia, hanno scelto una frase di Archimede: "Datemi un punto di appoggio e vi solleverò il mondo". 
 
Ecco i lavori presentati e da votare:

 

Adotta scienza e arte nella tua classe

“La poesia non ha nulla a che fare con la versificazione. Consiste in ciò che si trova nel mondo…”

- René Magritte.

Adotta scienza e arte nella tua classe

Si analizza la realtà oltre l’apparenza, l’occhio e la mente indagano le immagini dal significato sconosciuto, dalla scienza alla poesia.

Adotta scienza e arte nella tua classe

Le cose visibili possono essere invisibili… Il nostro pensiero comprende il visibile e l’invisibile.

”… La mente ama l’ignoto”.

Adotta scienza e arte nella tua classe

Una cavallerizza che incede nel parco sparisce nell’ombra, ne rimane la sagoma nera ritagliata.

Adotta scienza e arte nella tua classe

Una tela davanti ad un paesaggio che ne è il proseguo è forse un vetro o un quadro nel quadro? L’enigma è parte della vita.

Adotta scienza e arte nella tua classe

L’arte elimina le convenzioni visive e come la scienza apre la mente alla libertà dell’ignoto.

Cartesio: "La musica ha lo scopo di divertire e di suscitare in noi diversi sentimenti"

Adotta scienza e arte nella tua classe

Donna gravida che ascolta musica...
"Ascoltare buona musica durante la gravidanza diventa un modo per incominciare a condividere emozioni con il proprio figlio"

Archimede: "Datemi un punto di appoggio e vi solleverò il mondo."

Adotta scienza e arte nella tua classe

Mondo, mano e spillo...

"Le piccole cose della vita, come un piccolo spillo, possono diventare sostegno per l'intera umanità."

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo.