Incontri con gli scrittori. La parola che si dona

Incontri con gli scrittori

Incontri con gli scrittori

Giovedì 19 aprile ore 17

Aula Magna del Liceo Pertini

LA PAROLA CHE SI DONA 

con

Angelo Tonelli

Nel corso della rassegna INCONTRI CON GLI SCRITTORI abbiamo ascoltato narratori, poeti, critici, musicisti, autori di teatro… Ci siamo confrontati con loro addentrandoci, per quanto possibile, nella scrittura e nei suoi percorsi creativi, talvolta lineari, altre volte più accidentati. Da qui - da questo confronto, da questa esperienza - può partire un’indagine personale che ci porta a riflettere su quello che ci piace leggere, su quello che scriviamo. E da qui vuole partire anche l’invito a una testimonianza di lettura o di scrittura che orienterà il nostro nono incontro: La parola che si dona.

Nel proporre questo nuovo ciclo di INCONTRI CON GLI SCRITTORI si è guardato a varie forme di coinvolgimento di alunni e insegnanti, forme che in questo nono appuntamento si indirizzano a un’attività laboratoriale, a un lavoro di ricerca, selezione e “pubblicazione”, nel senso etimologico del “render pubblico” ciò che merita di essere portato all’attenzione di tutti.

Daremo vita, come lo scorso anno, a un incrocio di voci, quelle voci importanti – ciascuno ha la propria - che ci hanno arricchito portando alla luce qualcosa di noi, mettendoci su nuove piste.  Si potranno pertanto condividere liberamente testi propri o d’altri: brevi testi al centro di un’esperienza personale di scrittura ispirati quest’anno al tema EROS e THÁNATOS. 

A La parola che si dona interverrà quest’anno, come gradito, importante ospite, ANGELO TONELLI che è uno dei massimi studiosi dei miti dell’antica Grecia.

 

Per mere ragioni organizzative, si prega di segnalare al sottoscritto, a voce o per iscritto, il testo - proprio o d’altri – che si intende leggere.

 

Angelo Tonelli - Profilo bibliografico

Angelo Tonelli, poeta, performer, regista teatrale, è tra i massimi studiosi e traduttori italiani di classici greci. Edizioni di classici: Oracoli caldaici, Coliseum 1993 – Rizzoli 1995 – Bompiani 2016; Eraclito, Dell’Origine, Feltrinelli 1993 e ristampa riveduta 2005; Properzio, Il libro di Cinzia, Marsilio 1993 (4 edizioni); T. S. Eliot, La Terra desolata e Quattro Quartetti, Feltrinelli 1995 (6 edizioni, con ristampa riveduta per il 2005); Seneca, Mondadori 1998; Zosimo di Panopoli, Coliseum 1988, Rizzoli 2004; Eschilo, tutte le tragedie, Marsilio 2000 (vincitore Premio Città dei Trulli per la traduzione); Empedocle, Origini e Purificazioni, Bompiani 2002; Sofocle, tutte le tragedie, Marsilio 2003. Euripide, tutte le tragedie, Marsilio 2007. I lavori sui tragici sono raccolti in un unico cofanetto di 1750 pagine: Tutta la tragedia greca, Marsilio 2007.

Di recente pubblicazione Sulle tracce della Sapienza (Moretti e Vitali editore 2009), un libro in cui sintetizza trenta anni di ricerche sulla sapienza presso i Greci, in Oriente, in Jung e in Eliot; il primo volume, Parmenide Zenone, Melisso, Senofane di Le parole dei Sapienti, in sette volumi per Feltrinelli, sul pensiero dei sapienti greci preplatonici; Sperare l’insperabile. Per una democrazia sapienziale (Armando 2010); l’edizione Bompiani con testo greco a fronte di Tutta la tragedia greca già pubblicato con Marsilio (2011): per la prima volta al mondo un unico Curatore insieme filologo drammaturgo e poeta pubblica edizione con testo a fronte, introduzioni, note di tutti e tre i tragici greci; Le lamine d’oro orfiche con Tallone editore (2012); Eleusi, Orfismo. Misteri e tradizione iniziatica greca (Feltrinelli 2015); Seminare il possibile: democrazia e rivoluzione spirituale (Alboversiorio 2015). Per la sua opera complessiva ha ricevuto il premio speciale della giuria del Lerici Pea nel settembre 2008. Per il libro Eschilo Sofocle Euripide, tutte le tragedie (Bompiani 2011) ha ricevuto il Premio Speciale Lerici Pea 2011 e il Premio La Spezia-Lunigiana 2011.  Premi ricevuti: Eugenio Montale; Città di Atri, segnalato al premio Lorenzo Montano per la poesia; Città dei Trulli, segnalato premio Monselice per la traduzione; Lerici Pea per l’opera complessiva; Dante Alighieri per l’edizione dei tragici greci; Eugenio Montale fuori casa per Letteratura e Giornalismo.

 

Scarica la locandina!

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Allegati:
Scarica questo file (Parola_che_ si_dona.pdf)Parola_che_ si_dona.pdf384 kB

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo.