Prove di accertamento finale

Laboratori

La sede di Via Battisti dispone delle seguenti attrezzature:

La sede di Corso Magenta dispone delle seguenti attrezzature:

 

SEDE DI VIA BATTISTI

Laboratorio di Informatica

E’ dotato di una decina di postazioni per computer collegate fra loro in rete, con software Windows XP  e con programmi per elaborazione testi, grafici e fogli di calcolo, disegno e grafica.

La dotazione è completata da una stampante in rete, da uno scanner e da CD-ROM e DVD didattici, soprattutto per lo studio delle materie scientifiche.

L’accesso delle classi per attività didattiche avviene dietro prenotazione, secondo le modalità specificate nell’apposito Regolamento.

 

Aula LIM

E' dotata di una lavagna interattiva multimediale. Attualmente l'aula è occupata da una classe.

La didattica in ambito delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione ha prodotto notevoli risultati con l'introduzione di computer affiancati ad un videoproiettore e con l'inserimento di un altro strumento tecnologico, la lavagna interattiva multimediale che integra le funzioni della lavagna tradizionale di ardesia con prestazioni totalmente nuove che producono un incremento della formazione e della comunicazione.

Al Liceo Pertini sono molti gli insegnanti che parlano con entusiasmo delle LIM e gli studenti sembrano essere d'accordo. In linea con gli stili di apprendimento e il linguaggio delle nuove generazioni, la LIM è in grado di proporre agli allievi immagini, filmati, partecipazione interattiva, incentivando la motivazione allo studio e migliorando la qualità dell'apprendimento.

L'uso di questi strumenti avanzati, infatti,  favorisce l'innovazione nella metodologia formativa, consentendo l'approccio collaborativo e agevola la comunicazione efficace.

 

Laboratorio di chimica

L’accesso delle classi per attività didattiche avviene dietro prenotazione, secondo le modalità specificate nell’apposito Regolamento.

 

Laboratorio di fisica

E' dotato di un bancone di lavoro, di strumenti e materiali per esperimenti di fisica classica. È dotato anche di un computer con software che consente la possibilità di fare esperimenti on line, grazie ad una interfaccia e a numerosi sensori per esperimenti di vario tipo.

L’accesso delle classi per attività didattiche avviene dietro prenotazione, secondo le modalità specificate nell’apposito Regolamento.

L'Istituto "Pertini" ha fatto parte, in passato, di un nucleo ristretto di scuole superiori (solo 20 sul territorio nazionale) che, avendo già affrontato il problema del rapporto tra multimedialità, risorse di rete ed insegnamento scientifico sperimentale, hanno portato avanti il progetto ministeriale LABTEC, un progetto pilota nazionale, varato dalla Direzione dell'Istruzione Classica, Scientifica e Magistrale del Ministero della Pubblica Istruzione nell'anno scolastico 1998/99, quale sbocco operativo del Programma di Sviluppo delle Tecnologie Didattiche. Il progetto era gestito dall'Istituto "Montessori" di Roma e aveva quale partner scientifico  l'Università di Udine. Esso era finalizzato a potenziare l'utilizzo delle attività di laboratorio nell'ambito dell'insegnamento scientifico e tecnologico e a stimolare un approccio basato sulla risoluzione dei problemi e sulla costruzione e utilizzazione dei modelli;  si  presentava anche come una risposta concreta alle indicazioni contenute nel documento sui "saperi essenziali" presentato nel marzo '98 dal Ministero della Pubblica Istruzione.
In tale occasione, il laboratorio di fisica è stato notevolmente rinnovato e potenziato in quanto sono stati acquistati i materiali e le attrezzature necessarie a condurre  esperienze on line, grazie ai fondi dati dal Ministero della Pubblica Istruzione alla scuola nell’ambito del Programma di Sviluppo delle Tecnologie Didattiche.  Attualmente, i docenti di fisica usano regolarmente il laboratorio tecnologico nella loro attività didattica in quanto esso consente di:

  • elaborare e sperimentare percorsi didattici integrati con la multimedialità, la rete e le apparecchiature di laboratorio on-line;
  • evidenziare il "valore aggiunto" della metodica on-line rispetto alle usuali tecniche di conduzione degli esperimenti;
  • predisporre esperienze in una didattica modulare a diversi livelli di approfondimento in relazione  alle esigenze dei diversi indirizzi di studio.

Per saperne di più sul  progetto LABTEC, visualizza il video realizzato da RAI EDUCATIONAL

 

Palestra

È  posta al piano terra dell'edificio. Ha una discreta ampiezza ed è dotata di uno spogliatoio. Il materiale in dotazione è il seguente: spalliere, quadro svedese, cavallo, materassini, materassoni, palloni, manubri, ritti per salto in alto, pedana elastica, trave, bacchette, clavette, appoggi, ceppi, panche.

Vi si possono praticare pallacanestro, e pallavolo.

L'accesso delle classi per le attività didattiche avviene secondo le modalità esplicitate nell'apposito  Regolamento.

Per gli studenti liceali, l’insegnamento delle scienze motorie e sportive, nell’ambito delle sue specificità, contribuisce allo sviluppo integrale della personalità dell’individuo coinvolgendo le seguenti aree:

-          cognitiva;

-          socio-relazionale;

-          motoria.

Le scienze motorie e sportive, mediante il movimento, concorrono alla formazione degli studenti in un’età caratterizzata da intensi e rapidi cambiamenti psicofisici ed emotivi con differenze significative tra i due sessi oltre a variabili legate al processo evolutivo individuale.

Pertanto, esse si avvalgono sia dell’educazione del corpo intesa come sviluppo e conservazione ottimale del medesimo, sia dell’educazione al corpo intesa come atteggiamento positivo verso se stessi e verso gli altri.

La scuola, dunque, può insegnare attraverso lo sport a migliorare la formazione della personalità, a sviluppare  il carattere, la volontà, lo spirito di sacrificio, la collaborazione.

Coerentemente con quanto espresso, sia nelle ore curricolari, sia nelle attività motorie extrascolastiche, i docenti di scienze motorie e sportive  si propongono le seguenti finalità:

  1. favorire l’armonico sviluppo dell’adolescente agendo in forma privilegiata sull’area corporea e motoria, tramite il miglioramento delle qualità fisiche e neuromuscolari;
  2. rendere l’adolescente cosciente della propria corporeià, sia come disponibiltà e padronanza motoria sia come capacità relazionale, al fine di aiutarlo a superare le difficoltà e le contraddizioni di questa età;
  3. facilitare l’acquisizione di una cultura delle attività fisico-sportive che tenda a promuovere la pratica motoria come costume di vita e la conoscenza dei diversi significati che lo sport assume nell’attuale società;
  4. favorire la scoperta e l’orientamento delle attitudini personali nei confronti di attività sportive specifiche e di attività motorie che possano tradursi in capacità trasferibili al campo lavorativo e del tempo libero.

Le  scelte del Liceo Pertini, poi, riguardano sia sport di squadra sia sport individuali.

Infatti, il gioco di squadra  permette di sperimentare situazioni problematiche nuove, di confrontarsi con i compagni e nello stesso tempo di adeguarsi agli altri per raggiungere un risultato comune, condividendo vittorie e sconfitte con la squadra.

Invece, lo sport individuale consente di migliorare la conoscenza di sé e delle proprie qualità fisiche, acquisendo una maggior consapevolezza ed accettazione di se stessi, così importante nel periodo dell’età evolutiva.

 

Biblioteca

Il Liceo Pertini possiede un servizio di biblioteca con prestito libri ai docenti e agli studenti. La biblioteca è consultabile on line, attraverso il sito del Liceo Pertini o, direttamente, all’indirizzo http://www.bibliowin.it/pertini/homepage.htm.

I volumi consultabili sono numerosi e, tra essi, si trovano  opere di narrativa italiana e straniera e  l’Enciclopedia Treccani.

Il patrimonio librario viene arricchito di anno in anno, in relazione ai fondi disponibili e alle proposte di acquisto avanzate dai docenti e dall'utenza. I volumi sono catalogati secondo il sistema Dewey.

La Biblioteca della sede ospita, inoltre, dischi in vinile di musica, classica e leggera, videocassette e CD-ROM su argomenti vari.

L'accesso alla Biblioteca avviene secondo le modalità specificate nell'apposito Regolamento.

In Biblioteca vengono anche ospitati - per mancanza di appositi spazi - gli studenti che non si  avvalgono dell'insegnamento della religione cattolica, che possono pertanto dedicarsi ad attività di studio autonomo.

 

Aule di musica

Le aule del Liceo Musicale sono  situate presso la sede centrale dell’istituto e sono  dotate di strumenti musicali, attrezzature tecniche, materiale didattico (supporti audiovisivi, libri, spartiti) come più oltre specificato. Al loro interno si svolgono le attività didattiche curricolari ed extracurricolari delle discipline musicali del Liceo.

 Le aule sono sette:

  • Aula I M
  • Aula II M
  • Aula III M
  • Aula Verdi
  • Aula Vivaldi
  • Aula Puccini

Viene, inoltre, utilizzata anche  l’Aula Magna dell’istituto dotata di un pianoforte.

 

Nei locali del Laboratorio sono presenti le attrezzature e strumenti musicali di seguito elencati in forma sintetica:

 

Aula I M

•   Pianoforte digitale Yamaha

•   Lavagna Pentagrammata

 

Aula II M

•   Pianoforte verticale Kaway 121

•   Lavagna Pentagrammata

 

Aula III M

•   Pianoforte verticale Kaway 131

•   Lavagna Pentagrammata

 

Aula Verdi

•   Pianoforte mezzacoda Bosendorfer (in comodato con il Conservatorio Paganini di Genova)

•   n. 1 armadio contenente libri, riviste, spartiti, CD, e cassette audio

•   Impianto stereofonico (Amplificatore, lettore CD, registratore,  casse acustiche)

•   Tastiera midi

•   N 1 PC con scheda audio, video e casse acustiche

•   Tastiera interfaccia midi

•  n. 1 armadio per custodire accessori vari, e materiale tecnologie (mixer, cavi, microfoni, cavi,cuffie ecc.)

•  Lavagna luminosa e videoproiettore

•  n. 1 leggio grande;

•  n. 10 leggii metallici pieghevoli

•  n. 2 supporti per le casse acustiche e aste per i microfoni

•  n. 1 basso elettrico con casse amplificazione

 

Aula Vivaldi

• n. 1 Pianoforte a coda Ronisch  in comodato con il Conservatorio Paganini di Genova)

• n. 1 Flauto traverso Yamaha

• n  1 Clarinetto  in sib

• n  1 Sassofono contralto

• n  1 Tromba in sib

• n. 2 Chitarre classiche

• n  1 Chitarra amplificata

• n. 6 leggii pieghevoli

• n. 1 armadio contenente strumenti a fiato e chitarre sopra elencati

 

Aula Puccini

• n. 1 Pianoforte verticale Kaway 121

• n. 1 Batteria

• n. 2 vibrafoni yamaha studio (di cui uno in comodato con Conservatorio Paganini di Genova)

• n  1 tamburello basco

• n  5 coppie di battenti per vibrafono

 

Aula Magna

• n. 1 Pianoforte a mezzacoda Ronisch (in comodato con il Conservatorio Paganini di Genova)

 

A seconda delle esigenze può variare la disposizione usuale di alcune delle attrezzature sopra elencate che vengono comunque collocate in uno dei locali del laboratorio.

L'accesso alle aule di musica avviene secondo le modalità specificate nell'apposito Regolamento.

 

Aula sussidi speciali

L'aula sussidi speciali è fornita di attrezzatura speciale per alunni diversamente abili. Le attività in questo laboratorio si svolgono in presenza dei docenti di sostegno.

 

SEDE DI CORSO MAGENTA

Laboratorio di Informatica

E’ dotato di una decina di computer in rete con software Windows XP e con programmi per elaborazione testi, grafici e fogli di calcolo, disegno e grafica. L'attrezzatura comprende anche una stampante.

 

Palestra

La succursale è dotata di una piccola palestra  e di uno spogliatoio. Il materiale in dotazione è il seguente: materassi per salto in alto, spalliere, quadro svedese, cavallo, pedana, panche, reti di pallavolo mobili.

L'accesso delle classi per le attività didattiche avviene secondo le modalità specificate nell'apposito Regolamento.

 

Biblioteca

Si avvale di una consistente dotazione (circa seimila volumi) di opere veramente pregiate sia per il valore artistico sia per quello documentaristico. Tuttavia, per mancanza di fondi, la Provincia non ha provveduto a bonificare gli spazi, per cui le studentesse e gli studenti non possono accedervi finchè non saranno fatti i lavori necessari.

 

Aula di chimica e fisica

E’ dotata di strumenti e attrezzature, raggruppati per settori disciplinari ossia fisica e chimica  che permettono l’espletamento di alcune esperienze laboratoriali.
Sono presenti anche campioni di minerali e rocce, modellini vegetali, scheletri, modelli geologici, etc. utilizzati per l’osservazione e lo studio del mondo minerale, vegetale  ed animale.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo.