Postorino - Le assaggiatrici

16F78E84-68CF-475A-8E7B-91198D64892C.jpe

Postorino, Rosella, Le assaggiatrici, Mlano, Feltrinelli, 2018

Vincitore del Premio Campiello, il romanzo dell'imperiese Rosella Postorino, è forse il testo del momento. Ambientato nella seconda guerra mondiale, in particolare nell'autunno del 1943, nei tetri ambienti del Reich nazista, descrive le vicende che si svolgono nel villaggio di Gross - Partsch vicino alla "Tana del lupo" hitleriana. Rosa Sauer e altre donne si vedono porgere dalle SS un piatto succuento. Da annii vivono nella paura e nella fame. Dopo il pasto lei e le compagne devono retare un'ora in osservazione. Sono cavie umane di cui le SS studiano le reazioni per assicurarsi che il cibo servito al Fuhrer non si avvelenato. Per queste dieci donne più della paura è il potere della fame ad avere il sopravvento. Nel corso dei mesi successivi si instaurano tra le dieci assaggiatrici amicizie, patti segreti ed alleanze. Quando arriva il nuovo comandante, lo spietato Albert Ziegler le cose cambiano. Un romanzo con cui il falso verosimile si rinnova e trova nuova vita? Forse. Al lettore il giudizio.
 
Buona lettura.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo.