Il tempo degli stregoni

Eeilenberger Wolfram

Eeilenberger Wolfram, Il tempo degli stregoni 

 

Diciamo che siete a una festa, o a una di quelle cose orrende che chiamano apericena, e volete fare colpo su una ragazzina dai capelli rossi che è uno schianto. Diciamo che volete giocarvi la carta del tipo interessante, a questo punto potete buttare lì un nome come Ludwig Wittgenstein o Walter Benjamin e vedere l’effetto che fa. Mi raccomando, non sbagliate la pronuncia: il primo è vitghenstain e il secondo è beniamin (è tedesco, non fate come quelli che ti dicono “va bene Freud ma “iang” è tutta un’altra cosa” con Jung pronunciato all’inglese, che a me più che la psicanalisi fa venire in mente Crosby, Stills e Nash - non li conoscete vero? E’ giusto, lasciate perdere è roba del pleistocene). Ma torniamo a noi, vi siete giocati il jolly, la ragazza vi guarda stupita, è quasi certo che non li conosca, o se ne ha sentito parlare sa solo che il primo ha scritto “su ciò, di cui non si può parlare, si deve tacere” sul secondo la parola “aura” legata all’opera d’arte. Ma c’è anche il caso che incontriate una secchiona, carina e coi capelli rossi e allora per mettervi dalla parte del formaggio vi suggerisco di leggere: “Il tempo degli stregoni”, sottotitolo “1919-1929 Le vite straordinarie di quattro filosofi e l’ultima rivoluzione del pensiero” è un libro di Wolfram Eilenberger, pubblicato in Germania nel 2018 e tradotto per Feltrinelli da Flavio Cuniberto. I protagonisti sono Wittgenstein, Heidegger, Benjamin e Cassirer. Dentro ci trovate la storia di un periodo assai somigliante a quello che ci è toccato in sorte di vivere, le biografie dei quattro filosofi, le loro carriere universitarie, i problemi d’eredità, le fughe in montagna per insegnare (male) a bambini delle elementari, gli opportunismi, il tutto intrecciato con pensieri filosofici che a seguirli è come imparare a camminare su un filo, ci vuole un po’ di tempo e molta pazienza. Il premio però è l’ingresso in un paesaggio fuori dall’ordinario. Portateci la ragazzina dai capelli rossi. 

Giulio Tortello

 

Eeilenberger Wolfram, Il tempo degli stregoni. 1919 - 1929. Le vite straordinarie di quattro filosofi e l'ultima rivoluzione del pensiero, Milano, Feltrinelli, 2018

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L'utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all'uso dei cookie sul vostro dispositivo.